logo

Tel. (+39) 338 8072552

04013 Latina Scalo, (LT) · Via Pitagora, 48

Blog

Dolore ma quando risolvo?

On 1 novembre 2015

Nella sanità attuale avviene che ho un dolore e vado dal Medico di famiglia o Pediatra il quale scongiurate le patologie più gravi ci rassicura sul dolore e ci prescrive un ciclo di antinfiammatori classici non steroidei che a volte funziona. Capita anche che il dolore non passa e allora ci indirizza dallo specialista del caso ( ortopedico , neurologo, fisiatra ecc ) e nel frattempo  ci prescrive una radiografia (spesso negativa ) che serve comunque ad escludere brutte patologie in atto.

Lo specialista ( proprio perché ormai è troppo specializzato) non emette alcuna diagnosi fino a quando non vede una bella risonanza magnetica . Quindi ce la prescrive e il povero paziente sono già settimane che sopravvive tra farmaci e dolore ed attende i tempi della risonanza, a volte è costretto a spostarsi per la sede decentrata e affronta i costi dell’esame prescritto. Ritorna dallo specialista il quale spesso non necessita di trovare una diagnosi in quanto si attiene al referto del  radiologo  oppure accade spesso che la risonanza sia negativa cioè non c è nulla che sia ricollegabile al sintomo riferito dal paziente.

In quest ultimo caso succede che si cerca di trovare per forza un legame tra quello che mostra la risonanza e il dolore del paziente anche quando un nesso non c’è !!! ovvero anche quando la clinica e l’esame obbiettivo sul paziente risultano negativi o non combacianti

Altre volte quando si incontrano professionisti più scrupolosi le ricerche continuano con altri esami, ecografie , Tac , elettromiografie ecc

Intanto il nostro paziente continua ad avere da settimane o mesi oramai il dolore molto forte , non passa con i classici antiinfiammtori, ha affrontato costi variabili nell’ordine di 300 / 500

Euro tra visite specialistiche , risonanza , tac , e altri esami , ore di lavoro perse , notti insonne .

Qui la faccenda si fa seria e quindi lo specialista o consiglia al paziente un ciclo di infiltrazioni sulla sede del dolore con cocktail farmacologici , o prescrive cortisonici o altri farmaci molto potenti, oppure indirizza il paziente verso la chirurgia !!!  Ma non era negativa la risonanza magnetica ?

Riflettiamo insieme

Recent Comments

Leave a Comment

Fields marked with * are required fields.